Buongiorno, ho un quesito da sottoporre. Ho un identificativo di catasto terreni, particella 110, di cui esistono 2 sub: sub 1, corte (373), sub. 2 porz di fr (287). Devo portare all'Urbano la porzione di fabbricato rurale, di cui fra l'altro esiste già la planimetria. Redigo quindi il modello censuario, come in allegato, per sopprimere il sub. 2, e il programma lo conferma come formalmente corretto.
Ma nel momento in cui faccio la Predisposizione dell'Atto, Pregeo mi riscontra l'errore della foto: "nell'Ausiliario si può soltanto variare la qualità da 287 a 288" e non mi fa proseguire. Io lo interpreto nel senso che Pregeo non accetta un fabbricato promiscuo con un unico subalterno residuo avente qualità di corte, ma solo come porzione rurale di fp. Di fatto nel caso specifico la corte è un passaggio comune ad altri subalterni (fra l'altro alcuni indicati in visura, altri no).
Come posso procedere (visto che non credo sia corretto variare il 373 in 288)? Ho pensato anche di sopprimere la corte, portare l'intero a 282 e poi fare un Docfa di costituzione di bcnc. Volevo sapere se a qualcuno è mai capitato un caso del genere.

Grazie5979eb11026a2.jpg

Buongiorno, ho un quesito da sottoporre. Ho un identificativo di catasto terreni, particella 110, di cui esistono 2 sub: sub 1, corte (373), sub. 2 porz di fr (287). Devo portare all'Urbano la porzione di fabbricato rurale, di cui fra l'altro esiste già la planimetria. Redigo quindi il modello censuario, come in allegato, per sopprimere il sub. 2, e il programma lo conferma come formalmente corretto. Ma nel momento in cui faccio la Predisposizione dell'Atto, Pregeo mi riscontra l'errore della foto: "nell'Ausiliario si può soltanto variare la qualità da 287 a 288" e non mi fa proseguire. Io lo interpreto nel senso che Pregeo non accetta un fabbricato promiscuo con un unico subalterno residuo avente qualità di corte, ma solo come porzione rurale di fp. Di fatto nel caso specifico la corte è un passaggio comune ad altri subalterni (fra l'altro alcuni indicati in visura, altri no). Come posso procedere (visto che non credo sia corretto variare il 373 in 288)? Ho pensato anche di sopprimere la corte, portare l'intero a 282 e poi fare un Docfa di costituzione di bcnc. Volevo sapere se a qualcuno è mai capitato un caso del genere. Grazie![5979eb11026a2.jpg](serve/attachment&path=5979eb11026a2.jpg)

Ciao,
A mio parere devi usare il mod. Tipo mappale per sopprimere la porzione rurale e con i lotti assegnarla al mappale di cui hai detto che esiste gia la scheda come 282 variato.
O MAPPALE YYY PORZIONE RURALE sub2
S " LOTTO A" (mapp.XXX gia'282)
O mapp. XXX ( numero gia' 282)
V LOTTO A ( numero gia' 282)

Ciao, A mio parere devi usare il mod. Tipo mappale per sopprimere la porzione rurale e con i lotti assegnarla al mappale di cui hai detto che esiste gia la scheda come 282 variato. O MAPPALE YYY PORZIONE RURALE sub2 S " LOTTO A" (mapp.XXX gia'282) O mapp. XXX ( numero gia' 282) V LOTTO A ( numero gia' 282)

Corrado Brindani

Grazie Corrado per la risposta, ma avevo già provato a variare l'identificativo 110 in qualità 282. Così il Pregeo è ok, ma me lo scarta poi il sistema, perchè rileva in automatico la presenza di un sub residuo al terreni, per cui non mi permette di portarlo a 282. La scheda all'Urbano invece ha identificativo 116, non 110. Pensandoci può essere la soluzione, ma non inviando la pratica telematicamente, bensì portandola a mano in Ufficio e facendola "forzare" dai tecnici lì, "aggirando" il sister. Da noi è l'extrema ratio in questi casi. Per telefono nessuno mi ha saputo indicare la soluzione. Grazie e saluti.

Grazie Corrado per la risposta, ma avevo già provato a variare l'identificativo 110 in qualità 282. Così il Pregeo è ok, ma me lo scarta poi il sistema, perchè rileva in automatico la presenza di un sub residuo al terreni, per cui non mi permette di portarlo a 282. La scheda all'Urbano invece ha identificativo 116, non 110. Pensandoci può essere la soluzione, ma non inviando la pratica telematicamente, bensì portandola a mano in Ufficio e facendola "forzare" dai tecnici lì, "aggirando" il sister. Da noi è l'extrema ratio in questi casi. Per telefono nessuno mi ha saputo indicare la soluzione. Grazie e saluti.

Ciao giovanni,
forse non mi sono spiegato allora cerco di farlo meglio,
devi a mio parere sopprimere (e non variare!) il mappale 110 SUB2 rurale al mapple 116
poi variare il 116 senza toccare la sua superficie originale.

Ciao giovanni, forse non mi sono spiegato allora cerco di farlo meglio, devi a mio parere sopprimere (e non variare!) il mappale 110 SUB2 rurale al mapple 116 poi variare il 116 senza toccare la sua superficie originale.

Corrado Brindani

Dunque, a parte il fatto che dal 2012 è obbligatorio portare all'urbano tutto e quindi il mio consiglio è quello di portarci anche la corte (visto che è rimasta solo quella) e io proporrei al condominio di sistemare un po' visto che dici che la corte è comune ad altri subalterni di cui solo alcuni sono indicati in visura.
Questi subalterni però mi pare di capire che non siano a capo del mappale 110, altrimenti non avresti compilato in quel modo il Mappale. E' però evidente che una corte che è posizionata sul mappale 110 è comune ad un altro mappale con altri subalterni, è corretto? Oppure è comune al mappale 110 e anche ad altri mappali?

A parte questo, se te ne vuoi lavare le mani della corte e la vuoi lasciare li dovè perchè è comune ad altri subalterni, facendo finta che nel fabbricato che al terreni si chiama 110 ci siano solo due subalterni ai terreni e nessuna unità urbana a parte quella di cui esiste già la planimetria che corrisponde al sub 2, (deduco che ci sia corrispondenza di identificativo tra urbano e terreni)

1) non è necessario modificare una corte perchè rimane tale anche dopo che hai passato un altro subalterno all'urbano.
quindi non va trattata nell'ausiliario (comunque nell'ausiliario non si poteva trattare). Se ai terreni rimane solo la corte, l'Ausiliario non compilarlo proprio

2) compila il Mappale esattamente come lo hai compilato

Se invece ti accordi (per la tua parcella) con chi gode della corte, sempre senza compilare l'ausiliario, fai sparire anche la corte nello stesso modo presentando un secondo TM solo che il mappale 110 da qualità 278 diventerà 282. Ricordati però che essendo una corte comune va fatto un Tipo Mappale a Parte con tutte le ditte che godono di quell'area. (non reperire le ditte dalla visura, chiedi informazioni e guarda i rogiti)

Se hai passato tutto all'urbano e visto che la tua unità aveva già la planimetria urbana ti rimane solo di costituire il bene comune non censibile indicando nell'EP a chi è comune allegando i rogiti. se è comune anche al tuo cliente, potrai fare firmare anche al tuo cliente. (oltre ad un incarico professionale da tutti)

ricordati di indicare in relazione (mod D) la corrispondenza con i vecchi identificativi al catasto terreni.

Scusate aggiungo: dopo aver presentato la planimetria di beni comuni, verifica che non ci sia già magari per errore con un altro identificativo! (te lo dico perchè il tuo sub 2 aveva già la planimetria). quindi chiedi gli Elaborati planimetrici dei mappali di cui la corte è comune, non si sa mai! , se cosi fosse oltre a costituire il bene comune 110 sub 1 dovrai sopprimere quello sbagliato.

Dunque, a parte il fatto che dal 2012 è obbligatorio portare all'urbano tutto e quindi il mio consiglio è quello di portarci anche la corte (visto che è rimasta solo quella) e io proporrei al condominio di sistemare un po' visto che dici che la corte è comune ad altri subalterni di cui solo alcuni sono indicati in visura. Questi subalterni però mi pare di capire che non siano a capo del mappale 110, altrimenti non avresti compilato in quel modo il Mappale. E' però evidente che una corte che è posizionata sul mappale 110 è comune ad un altro mappale con altri subalterni, è corretto? Oppure è comune al mappale 110 e anche ad altri mappali? A parte questo, se te ne vuoi lavare le mani della corte e la vuoi lasciare li dovè perchè è comune ad altri subalterni, facendo finta che nel fabbricato che al terreni si chiama 110 ci siano solo due subalterni ai terreni e nessuna unità urbana a parte quella di cui esiste già la planimetria che corrisponde al sub 2, (deduco che ci sia corrispondenza di identificativo tra urbano e terreni) 1) non è necessario modificare una corte perchè rimane tale anche dopo che hai passato un altro subalterno all'urbano. quindi non va trattata nell'ausiliario (comunque nell'ausiliario non si poteva trattare). Se ai terreni rimane solo la corte, l'Ausiliario non compilarlo proprio 2) compila il Mappale esattamente come lo hai compilato Se invece ti accordi (per la tua parcella) con chi gode della corte, sempre senza compilare l'ausiliario, fai sparire anche la corte nello stesso modo presentando un secondo TM solo che il mappale 110 da qualità 278 diventerà 282. Ricordati però che essendo una corte comune va fatto un Tipo Mappale a Parte con tutte le ditte che godono di quell'area. (non reperire le ditte dalla visura, chiedi informazioni e guarda i rogiti) Se hai passato tutto all'urbano e visto che la tua unità aveva già la planimetria urbana ti rimane solo di costituire il bene comune non censibile indicando nell'EP a chi è comune allegando i rogiti. se è comune anche al tuo cliente, potrai fare firmare anche al tuo cliente. (oltre ad un incarico professionale da tutti) ricordati di indicare in relazione (mod D) la corrispondenza con i vecchi identificativi al catasto terreni. Scusate aggiungo: dopo aver presentato la planimetria di beni comuni, verifica che non ci sia già magari per errore con un altro identificativo! (te lo dico perchè il tuo sub 2 aveva già la planimetria). quindi chiedi gli Elaborati planimetrici dei mappali di cui la corte è comune, non si sa mai! , se cosi fosse oltre a costituire il bene comune 110 sub 1 dovrai sopprimere quello sbagliato.
681
viste
4
risposte
4
followers
anteprima
insirisce almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai citato %MENTIONS%, ma questi non possono vedere questo messaggio e non ne saranno notificati
Salvataggio...
Salvato
Tutti i post di questo topic saranno cancellati ?
Bozza in sospeso ... Clicca per riprendere l'editing
Annulla bozza